VECCHIA SARAI TU!

di A. Questa – F. Brandi
regia  Francesco Brandi
coreografie Magali B. “Compagnie Madeleine&Alfred”
disegno luci  Carolina Agostini
organizzazione generale  Serena Sarbia
collaborazione: Gérard Darier, Giuliana Musso, Carlotta Clerici
Premio Cervi-Teatro della Memoria 2012
Premi Calandra 2012 Migliore Spettacolo, Migliore Attrice, Migliore Regia

Una vecchia di ottant’anni si ritrova in ospizio contro la propria volontà. Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo, quindi la soluzione migliore per tutti è la casa di riposo.
Per tutti tranne che per lei.
Come tornare allora a casa, davanti al suo mare, per ritrovare le amiche di sempre con cui fare per quattro chiacchiere il pomeriggio, per rivedere Carmè l’amico d’infanzia e finire la vita dove l’ha sempre vissuta?
Scappare è l’unica soluzione, costi quel che costi.

Un viaggio alla scoperta di come oggi tre donne vivono la loro età e l’avanzare inesorabile del tempo: chi si rifiuta di  invecchiare per sentirsi ancora “giovane”, chi da vecchia subisce la tirannia del “invecchiare bene” e chi giovane lo è davvero, ma si sente già vecchia!

Le donne, la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno ancora diritto.
Uno spettacolo comico per esorcizzare la paura di invecchiare e ricordarsi che “vecchia” …. lo sarai anche tu!

 

Estratti della principale Rassegna Stampa:

“Bravissima Antonella Questa!… Tre generazioni femminili, nonna, nuora, nipote. Storie vere, concrete, reali… Divertimento, commozione e un’esplosione di applausi di speciale calore” Valeria Ottolenghi, 06.02.12 Gazzetta di Parma

 “Tuglie ancora stregata dalla magia di Antonella Questa. L’attrice ligure trionfa al Premio Calandra 2012 riuscendo ad aggiudicarsi tutti i trofei in palio…. Vecchia sarai tu! ha affrontato con ironia la dimensione dell’età della donna.. Tre storie intrecciate l’una nell’altra che hanno appassionato gli spettatori in un crescendo di emozioni, prima del fragoroso applauso finale.” Redazione Puglia, 31.07.12 Teatro.org

 ” Alla ricerca del tempo la Questa si fa in tre tra comicità e nostalgia… Grande prova d’attrice… In Vecchia sarai tu! si cala nei panni di nonna, nuora e nipote per declinare un tema complesso… Diverse applauditissime rentré… per l’ottima prova della Questa.” Silvia Castagna, 13.11.12 Il Giornale di Vicenza. 

“Vecchia sarai tu! è una pièce pienamente riuscita. Una nota particolare di merito spetta proprio ad Antonella Questa. Attrice dotata di ottimi tempi comici, presta voce, corpo e anima a tre donne diversissime tra loro….Con il solo supporto della mimica, della dizione e della presenza scenica, Antonella Questa triplica se stessa in un monologo che fa ridere, commuovere, riflettere in maniera mai scontata e banale.” Laura Timpanaro, 17.11.12 KLP

 Antonella Questa è un’attrice e autrice monologhista di grande forza e intelligenza; le sue storie al femminile mescolano sempre tematiche serissime e attuali….Alla Questa piace moltiplicare i ruoli in scena istrionicamente e anche in questo spettacolo Vecchia sarai tu… con una sola sedia come scenografia e un lungo foulard, impersona con sapienza, tre personaggi distinti e distanti… Impressionante come la Questa si trasformi in queste tre personalità così diverse con una rara capacità di introspezione psicologica che non disdegna passaggi macchiettistici, lasciando intravedere un fondo di tristezza in chi non ha compreso l’importanza dell’accettarsi e dello scorrere del tempo.” Anna Maria Monteverdi, luglio 2014 HYSTRIO